Medicina, scoppia un altro focolaio al Cardarelli, reparto a rischio, sarebbero almeno 20 i positivi ma i numeri sono in evoluzione

Ore 17. Rischia di scoppiare una vera e propria bomba, se non è gia esplosa, all’interno dell’ospedale Cardarelli, dove i contagi da Covid-19 si sono allargati dal reparto di Chirurgia a quello di Medicina. Sarebbero almeno una ventina i positivi tra pazienti e personale sanitario (i numeri sono in continua evoluzione), accertati dopo che ad un paziente destinato alle dimissioni sarebbe stata riscontrata l’infezione alla prova del tampone. Una situazione assurda ma non del tutto imprevedibile, dal momento che una parte dei posti letto di Medicina si trova attualmente in Chirurgia, dove è scoppiato il primo focolaio. Dal momento che il personale è lo stesso e peraltro ridotto all’osso, è molto probabile che la promiscuità nei giorni scorsi, nonostante i dispositivi di protezione, abbia favorito l’allargamento del cluster. Ora anche il reparto di Medicina rischia di essere “blindato”, impedendo nuovi ricoveri e dimissioni di pazienti, al fine di isolare il contagio. Sale inoltre la preoccupazione per Ortopedia, che si trova sul medesimo piano e dove sono attualmente destinati i pazienti in urgenza che non possono essere trasferiti in Chirurgia, proprio perchè il reparto è off limits a nuovi ingressi. (Seguono aggiornamenti)